Welcome



La Periferia con le sue storie, le idee, i pensieri e le immagini di un luogo dove non succede mai niente.

...inoltre: cinema, fotografia, cultura e altre cose che mi passano per la mente.

mercoledì 3 aprile 2013

Orrori da vedere - Come trovare nel modo giusto l'uomo sbagliato.






















Già a partire dal titolo si capisce tutto. Ma chi l'ha scelto? 
Forse pensava di esser simpatico, ma di fatto è un Epic Fail clamoroso.
Perché anche ad impegnarsi, questo cazzo di titolo invertito non te lo ricordi. Lo sbagli. 
In ogni caso non c'è da aver paura, fa talmente schifo che nessuno lo raccomanderà. 

Il film vede tre simpatiche ragazze alle prese con i loro problemi d'amore. Ci sta una con i capelli rossi (spalla1) che la da praticamente a chiunque; poi c'è Giorgia Surina (spalla2) che fa la brava ragazza e decide di sposarsi con un tipo brutto, basso e pure noioso. Infine Francesca Inaudi (protagonista) che fa per tipo la 32esima volta la sfigata incompresa, che non riesce a trovare un ragazzo per bene e preferisce dedicarsi ai cavalli. A condire questo trio Enrico Silvestrin, resuscitato da chissà dove, che fa il giovane e aitante fratello della Surina.
Questo l'incipit che di per se è già una merda. Il resto è pure peggio.

Ammetto di averlo guardato esclusivamente per la presenza della Inaudi, che esercita su di me un'insana attrazione, al pari della Hathaway. Boh... Sarà perché sono entrambe due attrici un po' acqua e sapone, un po' sciapite e dalla carnagione bianchissima, e che non mancano mai di far vedere le tette in un film.

Tornando invece a questo capolavoro.
Sinceramente non me lo ricordo benissimo, alcuni passaggi li ho completamente rimossi. Di base vi basti sapere che il film vedrà la Inaudi andare a convivere forzatamente con Silvestrin, all'inizio odiandolo perché se le scopa tutte e non la fa dormire la notte. Nel mezzo una storia con l'archetipo dell'UOMO PERFETTO che però ha già una moglie. Nel frattempo Giorgia Surina si trova delusa dal suo matrimonio, ma va?! E Silvestrin fra una scopata e l'altra confessa di esser sempre stato innamorato della Inaudi. 
WOW.
Qui sotto la top ten della mediocrità.

10 - La tipa rossa a parte scopare ha funzione narrativa pari a zero.
9 -  Giorgia Surina è cagna come poche.
8 - Ad un certo punto ricordo un vibratore che vola giù da un terrazzo.
7 - C'è una scena della Inaudi e Silvestrin che guardano un film. Lui piange a dirotto e lei mangia carote crude.
6 - C'è una serie di scene montate velocemente, con musica brutta in sottofondo, di Silvestrin che scopa tantissime donne e la Inaudi che non dorme.
5 - C'è una scena con le tre protagoniste che fumano una canna e offendono il marito della Surina.
4 - Silvestrin che fa il fico-brillante-palestrato-donnaiolo ogni 2 minuti.
3 - Silvestrin cagnaccio pure lui.
2 - Le scene della Inaudi che paragona gli uomini ai vari tipi di cavalli.
1 - L'accoppiata Inaudi-Silvestrin. Difficile provare empatia per una scelta così sbagliata.

Se non ci credete guardate il trailer.



Nessun commento: