Welcome



La Periferia con le sue storie, le idee, i pensieri e le immagini di un luogo dove non succede mai niente.

...inoltre: cinema, fotografia, cultura e altre cose che mi passano per la mente.

martedì 6 marzo 2012

Periferia XXI - Quello che non ti aspetti

Era un po' che non usciva un post periferia, riparto con più regolarità da questo 21.

Avvenimenti semplici, che ogni tanto succedono e ti lasciano piacevolmente sorpresi. Ti viene da pensare che anche la provincia non è così abitudinaria come sembra, ma qualche germoglio di pazzia benevola c'è anche da queste parti.
Tutto questo per dire che alcuni giorni fa tornavo a casa in macchina. La stessa strada di sempre, quella che sostieni di poter fare a occhi chiusi, dove conosci angoli e case di quei due chilometri d'asfalto con le case ai lati. Una strada che esce dalla periferia cittadina ed entra nella campagna abitata. Dove nel tempo poco cambia e tutti vogliono stare tranquilli.
Mentre vado, distrattamente vedo qualcosa che non mi torna. Un murales forse? Era un cartellone pubblicitario? Non ho visto bene. Torno indietro. Mi fermo e stupito scopro che la street art è arrivata dalle mie parti. Non un graffito, forse un'artista improvvisato, forse un professionista. Effettivamente l'idea è geniale. Scatto una foto con il cellulare (dalla risoluzione capirete che non ho un melafonino).

















(Guardando sul web viene fuori che Katie Sokoler è una street-artist che usa spesso il soggetto di Pac Man nei suoi lavori. Però non so dirvi se sia suo, o di un emulatore).

Io pensavo che la street-art fosse esclusivo appannaggio della grande città, al massimo qui ci si accontentava di fantasiose storpiature del cartello che indica il paese. Il mio è accompagnato dalla parola ROCKERS da alcuni anni ed effettivamente la gente mi dice:
Ah quindi stai a ###### ROCKERS?!

Ok, contento e sorpreso riparto. Dopo alcune ore devo uscire nuovamente, stavolta in scooter. Vado in senso opposto rispetto a prima. Non guardo il paesaggio, ma qualcosa attira la mia attenzione. Qualcosa che non capisco. Mi fermo. 
Si l'ho vista, o mi sono rincoglionito oppure ho visto una cosa che assomiglia alla macchina dei sogni. La macchina che abbiamo sempre voluto guidare. Non una Ferrari, non una Lamborghini, e nemmeno un Corvette. Qualcosa di più mitico. 
Torno indietro un po' incredulo. Avevo visto giusto era una DeLorean.



















A quanto pare Marty McFly è arrivato a casa mia e ha parcheggiato in divieto di sosta. Ti capisco Marty negli anni '80 anche in doppia fila col cazzo che te la rimuovevano.

Ritorno al Futuro l'ho visto fino alla morte, è uno di quei film che mi ha fatto innamorare del cinema. L'ho sempre adorato e come tanti ripeterei le sue battute fino allo sfinimento. Ora che ho visto una simil DeLorean truccata come nel film sono felice. Non sono andato in un cavolo di parco, o ad una fiera, l'ho trovata a pochi passi da casa. Per me è stato incredibile, vi assicuro che ci ho messo qualche minuto a decontestualizzare la cosa, sul momento l'ho presa quasi come una mossa pubblicitaria. Poi mi sono girato intorno e ho capito che lì non c'era un cazzo da pubblicizzare. Piuttosto è l'opera di un pazzo, e dopo lo street-artist grande stima anche per lui.

Due piacevoli sorprese come vi dicevo, nulla di eccezionale ma così insieme ti fanno sembrare tutto più figo. Anche i campi e la nebbia.

Ah dimenticavo. Non bastasse la sera mi sono fermato al tabacchino automatico. Ho messo 50 cents, e li risputa. Li rimetto e li sputa ancora. Alla terza volta me li prende. Uguale per gli spiccioli dopo. Che palle. Poi guardo il credito... 15 euro circa.
Ok la street art, ok la DeLorean, ma questo è troppo. Inserire 4 euro e 20 e vedersene regalare più del doppio è un miracolo. Scusami tabaccaio, hai ragione t'ho fregato. La macchinetta non andava e ne ho approfittato. Ma in quella fredda notte mi sa che lo hanno fatto in tanti.
Ho continuato a buttare quei pochi spiccioli che mi erano rimasti e ho usufruito del credito. Scorta feci.
Con questo è tutto. Buonanotte.


3 commenti:

Q ha detto...

dovrei provare a fare un giro in periferia...del resto mi garba camminarci

Defederiki ha detto...

Sulla storia della DeLoren ne voglio sapere di più...dannazione non te la puoi cavare così :)

Danilo Metelli ha detto...

Cosa desideri sapere? :-)